logo HN

Giovedì, 15 Dicembre 2016 14:54

OneDay Group investe ancora nel turismo con gli affitti brevi

Vota questo articolo
(0 Voti)
OneDay Group investe ancora nel turismo con gli affitti brevi

OneDay, già forte dei prodotti generati da SGTour, il tour operator del gruppo, investe anche negli affitti brevi ed entra in partecipazione con il 3,85% di quote nella startup italiana Sweetguest che aiuta i proprietari di immobili ad affittare per periodi brevi i loro appartamenti su Airbnb in modo da massimizzare i profitti.

OneDay Group, la Business Factory che include le realtà digital e field punto di riferimento dei Millennials italiani e investe in realtà innovative ad alto potenziale, annuncia la sua quarta Business Mate: Sweetguest, la start up che ha appena terminato il seed di investimenti a un milione di euro.

OneDay Group ha partecipato dopo aver riconosciuto delle affinità che hanno portato all’acquisizione del 3,85% delle quote della start up per un totale di €75.000 di investimento cash, totalmente derivato dalla redditività netta del gruppo, che non si appoggia a nessun finanziatore bancario esterno.

In più OneDay Group, che è una vera e propria Business Factory e non un semplice incubatore, metterà a disposizione, dietro richiesta di Sweetguest, consulenza strategica e il proprio network e condividerà importanti operation aziendali quali l’amministrazione, le risorse umane, la comunicazione, il marketing e l’IT, per permettere a Sweetguest di concentrarsi sulla vendita di prodotti e servizi. 

Sweetguest aiuta i proprietari di casa a ricevere maggiori prenotazioni per i loro immobili e gestisce tutti gli aspetti dell’affitto: dalla promozione con il servizio fotografico per migliorare l’aspetto in rete dell’appartamento, alla manutenzione ordinaria e straordinaria, alla scelta del prezzo da applicare modulato in base al calcolo della differenza fra domanda e offerta, fino al check in, il check out e la gestione e sollecitazione delle recensioni.

Nata da appena sei mesi Sweetguest ha fatto registrare da subito numeri interessanti: oltre 2400 prenotazioni gestite, più di 6mila ospiti, raggiunti i 120mila euro di transato al mese. A fondare l’azienda, quasi per caso, è stato Rocco Lomazzi imprenditore di 28 anni con un passato nel mercato immobiliare a cui si è unito il socio Edoardo Grattirola. Il modello di business di Sweetguest è legato principalmente ad una fee pagata da chi affitta sul totale della transazione su Airbnb. 

OneDay inoltre gestisce uno spazio di coworking a Milano, il C32 e sviluppa con il tour operator SGTour proposte di Viaggio Evento specifiche per diverse community. Real Estate e Travel sono quindi due industry in cui  il Gruppo già opera e questa partecipazione in Sweetguest va a implementare l’offerta di servizi da proporre ai clienti. 

Potrebbe interessarti anche:

Guadagnare affittando immobili ai turisti in Tour, settembre e ottobre 2018
La startup Click&Boat raccoglie 4 milioni per l’espansione globale
L'impatto di Airbnb a Bologna nell'indagine sul mercato delle locazioni dell'Istituto Cattaneo
Hotel e Appartamenti, un intreccio normativo

Cerca nel sito

banner legislazione rub

banner rescasa

banner clean




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani