logo HN

Domenica, 09 Novembre 2014 15:05

Revenue Management con semplicità

Vota questo articolo
(0 Voti)

Con la sua presentazione di Revenue Management con semplicità, PriceMatch sembra mettere fine al paradigma per cui il Revenue Management, quello vero, sia alla portata delle grandi catene che possano permettersi grossi investimenti. Se è davvero così lo chiediamo a Emmanuel Noguera, Country Manager per l'Italia di questa azienda giovane e dinamica che nasce in Francia, meno di 3 anni fa.

Domanda- Perchè con PriceMatch il Revenue Management diventa alla portata di tutti abbattendo le barriere all'ingresso di un mercato da sempre appannaggio delle grandi catene alberghiere?

Emmanuel Noguera- Il Revenue Management nasce come uno strumento di difficile utilizzo perché inizialmente le prime società specializzate, IdeaS e Ezrms, lo hanno dipinto come tale. Infatti, sono stati i primi ad essere arrivati sul mercato. Il loro interesse era quello di rendere il Revenue complicato, in maniera che chi volesse farlo fosse obbligato a rivolgersi a loro. Proprio per questo motivo, i sistemi di Revenue sono sempre stati molto costosi e quindi riservati alle grandi catene alberghiere. L’ambizione di PriceMatch è di Democratizzare e Automatizzare il Revenue. Abbiamo creato uno strumento user-friendly in grado di interfacciarsi sia con il PMS che con il Channel Manager  permettendo un’analisi automatica e in tempo reale dei dati che migliorano le strategie di Revenue. In conclusione, PriceMatch si basa su un’economia di scala che ci ha permesso di proporre un sistema molto più economico di quelli già esistenti sul mercato rendendolo accessibile agli indipendenti.

Domanda- Come è successo in passato per i GDS, anche per gli strumenti di RM, quindi l'opportunità si apre ai piccoli alberghi indipendenti ma è un'opportunità davvero necessaria per tutti?

Emmanuel Noguera- Finora i piccoli alberghi non hanno avuto modo di cimentarsi con determinate strategie. Gli indipendenti sono anche competitors delle grandi catene. Mi sembra giustificato voler combattere ad armi pari. Poi c’è anche il fatto che il mercato europeo ha perso delle quote sul mercato mondiale. Ormai con la globalizzazione, un americano che decide di fare un viaggio in Europa, sicuramente guarderà anche l’offerta di Pechino, ad esempio, che oltre a costare meno, ha una grande offerta culturale e promette un’esperienza di viaggio fuori dagli schemi. Il Revenue è uno dei modi per limitare questa perdita di domanda. Per i piccoli alberghi, i sistemi di revenue diventano anche un’opportunità ancora più grande perché finalmente possono spendere meno tempo sullo studio delle tariffe dedicandolo a ciò che sanno fare meglio: l’accoglienza e la soddisfazione del cliente.

Domanda- Come è possibile fare RM con "semplicità"?

Emmanuel Noguera- Si deve capire quali sono i dati da analizzare. Da PriceMatch consigliamo sia variabili interne alle strutture che esterne. Studiare il Pick-up è un buon inizio ma non basta. Si deve veramente capire come sono composte le prenotazioni per sapere quali sono i clienti. Quest’analisi si deve integrare con delle variabili esterne come i competitors, l’e-reputation oppure gli eventi che impattano la domanda. Purtroppo fare tutto questo richiede molto tempo. L’ideale è usare una soluzione integrata come la nostra o appoggiarsi su altre soluzioni tipo rate shaker o strumenti di analisi della reputazione. Sono tanti e spesso poco costosi. La promessa di PriceMatch è di centralizzare tutti i dati necessari per permettere agli albergatori di implementare delle strategie di Revenue efficienti e durature nel tempo. Diamo loro la possibilità di concentrarsi unicamente su quello che serve.

Domanda- Come nasce PriceMatch?

Emmanuel Noguera- Abbiamo avuto l’idea di PriceMAtch mentre eravamo ancora studenti. Non abbiamo iniziato a lavorare con gli albergatori, ma con tutti gli enti che facevano ticketing, tipo Opera di Parigi o Stade de France. La nostra fortuna è arrivata quando abbiamo presentato il progetto durante la nostra discussione di laurea. Il nipotino del fondatore di Accor, che era presente, ci ha detto che avevamo sbagliato target. Infatti neanche il 10% degli albergatori nel mondo usa una soluzione di Revenue. Sapendo questo, abbiamo fatto un’indagine su più di 800 albergatori per capire di cosa avevano bisogno. È così che è nato PriceMatch. Dopo quasi 3 anni di esistenza siamo presenti su più di 30 mercati e abbiamo sedi operative in Francia, in Italia e negli Stati Uniti. Lavoriamo con grandi nomi: Best Western Francia, Il gruppo TimHotel (louvre hotel) oppure il gruppo Silken tra gli altri.

Domanda- Quali sono i suoi obiettivi di sviluppo?

Emmanuel Noguera- Abbiamo 3 obiettivi principali per il futuro: consolidare la nostra presenza nei mercati dove abbiamo già una sede; aprire nuovi uffici nei mercati in espansione e continuare a lavorare sulle funzionalità del nostro software per raggiungere sempre i migliori risultati.

Potrebbe interessarti anche:

Da trivago la nuova funzione confronta prezzi
Il Revenue management nell'era della digital experience
trivago, i prezzi hotel nel 2016 da Milano a Rio de Janeiro
I Portici Hotel Bologna porta il Revenue Management a un nuovo livello con IDeaS G3 RMS

Cerca nel sito

donne turismo




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani