logo HN

Giovedì, 26 Novembre 2015 09:03

Milano registra la migliore performance dell'Europa alberghiera a Ottobre

Vota questo articolo
(0 Voti)
Milano registra la migliore performance dell'Europa alberghiera a Ottobre

Arriva puntuale come sempre l'aggiornamento di STR Global sull'andamento mensile dell'Europa alberghiera che a Ottobre 2015 registra una crescita nell'occupazione pari al 2,5% che la porta a un livello del tasso pari al 76,1%. Crescono anche ADR (+6,5% a 117,78 euro) e RevPAR (+9,2% a 89,58 euro) rispetto allo stesso mese dell'annoscorso. Sono 18.000 gli hotel monitorati da STR Global per più di 3 milioni di camere. 

Tra i Paesi europei, è da segnalare sicuramente l'ottima performance spagnola sia nel tasso di occupazione che, attestandosi al 77.1%, tocca il più alto livello dal 2000 come anche nel RevPAR, 80.43 euro, il più alto nel mese di Ottobre dal 2002. Hanno contribuito a questo successo i 4 congressi medici ospitati nella città di Barcellona. Si difende bene anche la Germania che pure ha ospitato grossi eventi internazionali. 

Guardando invece ai singoli mercati, Atene, ha segni negativi in tutti gli indicatori. Dato apparentemente in contrasto con il forte incremento (+25%) degi arrivi internazionali nella capitale greca registrato nel terzo trimestre dell'anno dall'associazione turistica greca SETE. Gli analisti di STR Global, interpretano questo dato - che non si è tradotto in aumentate prenotazioni alberghiere -come un'indicazione di una scelta da parte dei turisti di altre forme di ospitalità diversa da quella alberghiera. 

Londra rimane stabile, sempre su valori molto alti mentre Parigi vede un decremento in tutti i valori rispetto a un Ottobre 2014 molto più pieno di eventi.

Il podio, non avevamo dubbi in merito, spetta a Milano che, dopo un settembre eccezionale, nel mese finale di Expo, regala ai suoi hotel i migliori risultati in Europa: un tasso d'occupazione che si attesta al 90,8% (+26,3%), un ADR che tocca 184,95 euro con un incremento del 38,9%) e un RevPAR pari a 167,92 (+75,4%).

Per quanto riguarda invece la pipeline dello sviluppo in Europa, il Report elaborato da STR ci segnala 812 alberghi per un totale di 133.317 camere tra quelli già approvati e in via di definizione o già in costruzione. Il dato, paragonato al mese di Ottobre 2014, è in lieve calo.  

Gli hotel in costruzione sono 336 per un totale di 54.912 camere la cui percentuale maggiore è in Turchia (4.760) con 23 alberghi. A seguire, con oltre 2000 camere in costruzione, Londra, Mosca e Amsterdam.

Potrebbe interessarti anche:

Il gruppo alberghiero Uappala Hotels acquisisce il Sestriere
Halldis, redditività in aumento per gli affitti a breve termine
Meininger raddoppia a Milano
Uno sguardo agli investimenti alberghieri in Italia con CBRE

Cerca nel sito




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani