logo HN

Sabato, 30 Gennaio 2016 11:08

trivago, prezzi hotel in rialzo nel 2015

Vota questo articolo
(0 Voti)
trivago, prezzi hotel in rialzo nel 2015

Nel 2015 le tariffe sono state più care del 10% per gli hotel italiani. E' quanto emerge dai dati di trivago che ogni mese rileva la tariffa media a notte per una camera doppia standard delle strutture presenti sul suo motore di ricerca hotel. L'analisi del trivago Hotel Price Index (tHPI) del 2015, evidenzia un picco delle tariffe nel mese di ottobre trainato da Milano con EXPO. Prezzi più alti rispetto al 2014 a Torino, Venezia e Firenze. 

Nel 2015 le tariffe degli hotel italiani sono aumentate in media del 10% rispetto all’anno precedente. L’andamento dei prezzi mensili ha registrato un picco a ottobre con un incremento medio del 23%, trainato anche dalla crescita delle tariffe medie delle strutture milanesi nell’ultimo mese di EXPO (+56% rispetto allo stesso periodo del 2014). È quanto emerge dall’analisi del database del trivago Hotel Price Index (tHPI), che ogni mese rileva la tariffa media a notte per una camera doppia standard delle strutture presenti sul motore di ricerca hotel trivago.

Dunque le tariffe tornano a crescere, dopo aver mostrato un trend di stabilità tra il 2013 e il 2014. Lo scorso anno, infatti, a partire da maggio, il prezzo medio mensile degli hotel italiani ha ripreso a salire, arrivando al record del 23% di ottobre.

L’andamento delle tariffe degli hotel milanesi nel corso di EXPO ha influenzato il dato complessivo, ma l’incremento dei prezzi medi mensili rispetto il precedente anno si riscontra - anche se con pesi diversi - in tutti i 12 mesi del 2015”, commenta Giulia Eremita, marketing manager di trivago Italia. “Alla crescita delle tariffe nei mesi estivi ha contribuito anche il maggiore interesse dei turisti verso il mare italiano: se da un lato le turbolenze in alcuni Paesi dell’area mediterranea hanno favorito le destinazioni nostrane, dall’altro non bisogna dimenticare gli sforzi in termini di promozione turistica”.

Accanto a Milano, che ha chiuso il 2015 con una crescita compressiva delle tariffe del 23%, Venezia e Firenze hanno visto una crescita media delle tariffe rispettivamente del 7% e del 5%, mentre Roma ha registrato un incremento annuale del 4%, con tariffe che a dicembre sono rimaste in linea con quelle del 2014 nonostante gli appuntamenti che hanno dato avvio al Giubileo 2016.

Tra le grandi città è da segnalare anche l’incremento del 13% di Torino. Nel corso dell’anno il capoluogo piemontese ha ospitato diversi importanti eventi: primo fra tutti l’Ostensione della Sacra Sindone, culminata con la visita del Papa. Nel tre mesi di esposizione i prezzi sono cresciuti di oltre il 30%, con picco a giugno del 37% anche per la concomitanza del 9th World Chambers Congress.

Potrebbe interessarti anche:

Halldis, redditività in aumento per gli affitti a breve termine
Vacanze ecologiche negli agriturismi italiani
Confindustria Alberghi: Estate 2018 tra conferme e qualche novità
Estate 2018, l'indagine previsionale di Federalberghi

Cerca nel sito




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani