logo HN

Venerdì, 08 Aprile 2016 20:29

Marriott e Starwood: gli azionisti hanno votato a favore della fusione

Vota questo articolo
(0 Voti)
Marriott e Starwood: gli azionisti hanno votato a favore della fusione

Nel percorso verso la fusione, oggi è stata la volta degli azionisti di Marriott e Starwood che in due assemblee separate si sono espressi a favore dell'accordo che porterà alla nascita del più grande gruppo alberghiero a livello mondiale.

Così, oggi 8 aprile 2016, l'ultima proposta di Marriott è passata alla presenza di azionisti che rappresentavano la quasi totalità delle azioni Marriott e che hanno votato per approvare la transazione e l'emissione di nuove azioni. 

Adesso, si tratta di aspettare le diverse approvazioni delle autorità dell'Antitrust che in Canada e Stati Uniti hanno già dato una prima valutazione favorevole ma anche le altre giurisdizioni di competenza. L'operazione dovrebbe chiudersi a metà anno, dopo la cessione del business delle multiproprietà che Starwood dovrebbe completare entro la fine di Aprile. 

L'accordo attuale prevede che gli azionisti di Starwood ricevano 21 dollari in contante ad azione e 0,8 azioni Marriott per ogni titolo detenuto.

Gli Advisors di Starwood sono Lazard e Citigroup per la parte finanziaria mentre Deutsche Bank Securities per Marriott International. Per la parte legale, gli studi Cravath, Swaine & Moore hanno assistito Starwood Hotels & Resorts Worldwide e Gibson, Dunn & Crutcher è l'advisor di Marriott International. 

Potrebbe interessarti anche:

Meininger raddoppia a Milano
Uno sguardo agli investimenti alberghieri in Italia con CBRE
Nuova apertura a Modena per B&B Hotels
Planetaria Hotels raddoppia a Roma con l'hotel Leon's Place

Cerca nel sito




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani