logo HN

Mercoledì, 03 Agosto 2016 20:16

Luglio, mese da record per Ryanair

Vota questo articolo
(0 Voti)
Luglio, mese da record per Ryanair

Traffico passeggeri in aumento per Ryanair: +12% a luglio con 11,3 milioni di clienti, load factor +1%, 96% sulle tariffe più basse

Ryanair, la compagnia aerea n.1 in Europa, ha pubblicato oggi le statistiche sul traffico passeggeri relative al mese di luglio:
• Il traffico passeggeri è cresciuto del 12% con totale di 11,3 milioni di clienti
• Il load factor è salito dell'1%, raggiungendo il 96%.
• Il traffico annuo complessivo fino a luglio è aumentato del 16% con 110,7 milioni di clienti.

"Luglio è stato un mese da record per Ryanair: il nostro traffico è cresciuto del 12% con 11,3 milioni di clienti trasportati, permettendoci di diventare la prima compagnia aerea al mondo a trasportare oltre 11 milioni di passeggeri internazionali in un solo mese, con un load factor del 96%, dichiara Kenny Jacobs, Chief Marketing Officer Ryanair. 

"Queste cifre da record sono state registrate sulle tariffe più basse anche grazie al costante successo del nostro programma "Always Getting Better", che continua a conquistare nuovi clienti e nuovi mercati, nonostante i sempre più numerosi scioperi degli addetti al controllo del traffico aereo francesi, e la continua incertezza del mercato post-Brexit.

I nostri clienti, e in particolare le famiglie, stanno volando in numero ancora maggiore durante quest'estate, grazie alle tariffe più basse di Ryanair, che sono già inferiori del 10% rispetto allo scorso anno."

Potrebbe interessarti anche:

Trend: in aumento l'early booking per le case vacanza in Italia
trivago, Primavera 2018: le tendenze di viaggio in Italia
Federalberghi, le vacanze di Pasqua 2018 per i viaggiatori italiani
Affitti brevi in Italia: il panorama dell'Osservatorio Halldis

Cerca nel sito




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani