logo HN

Lunedì, 09 Dicembre 2013 11:42

Slow Food con Expo 2015 per la biodiversità e la lotta alla malnutrizione

Vota questo articolo
(0 Voti)
Slow Food con Expo 2015 per la biodiversità e la lotta alla malnutrizione

L’accordo di collaborazione tra Expo 2015 e Slow Food, vedrà l’associazione della chiocciola protagonista dell’Area della biodiversità all’interno di Expo.

Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita è un tema su cui Slow Food è ovviamente molto sensibile.

«È giunto il momento di affrontare il problema della malnutrizione e la lotta alla fame, non possiamo più tirarci indietro, aiutiamo gli africani e gli altri popoli in difficoltà a diventare i protagonisti del loro destino». Così Carlo Petrini racconta la presenza di Slow Food a Expo. «La sfida che vedrà impegnato il nostro movimento e la rete di Terra Madre nei prossimi anni sarà contribuire a formare una leadership di giovani africani in grado di governare le politiche agricole e riprendere in mano le redini del loro continente». Slow Food arriverà all’Expo dopo un anno “propedeutico”, come lo definisce Petrini: «Sono tre i grandi eventi che ci aspettano l’anno prossimo: l’Onu ha dedicato il 2014 all’agricoltura familiare, che ha un ruolo fondamentale nella lotta alla malnutrizione e sarà insieme alla salvaguardia della biodiversità il tema centrale del Salone del Gusto e Terra Madre di Torino a ottobre. C’è poi una data da segnare in agenda: il 17 febbraio, infatti, proprio qui a Milano, lanceremo una grande campagna che avrà al centro proprio l’Africa e la sua biodiversità». E conclude con un auspicio: «Speriamo che Expo metta al centro delle sue attività anche i temi sociali, non solo quelli turistici. Solo così sarà davvero un successo per il nostro Paese».

Biodiversità al centro delle attività di Slow Food: «Insieme ai progetti educativi, la tutela della biodiversità è da sempre il nostro pilastro fondamentale», racconta Roberto Burdese, presidente di Slow Food Italia. «È infatti dall’Arca del Gusto e dai Presìdi che nasce la rete di Terra Madre. Nel percorso ideato per Expo 2015 coinvolgeremo tutti, grandi e piccini, trasformando i visitatori in attori concreti, che agiscono tutti i giorni a difesa della biodiversità». Slow Food racconterà cos’è la biodiversità, perché è fondamentale per Nutrire il pianeta, perché è a rischio. E lo farà illustrando due filiere fondamentali: quelle di latte e pane, con degustazioni e Teatri del Gusto animati dagli stessi produttori. Milano e non solo: «Vogliamo portare i temi che ci sono cari in tutta la regione, dove stiamo mettendo a punto il progetto Nutrire la Lombardia, che coinvolge la nostra rete associativa presente sul territorio», conclude Burdese.

A Slow Food è stata affidata la cura dell'area, così come l'ideazione dei menù e la gestione degli approvvigionamenti.

Cerca nel sito




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani