logo HN

Martedì, 29 Novembre 2016 12:24

BTO 2016, 30 novembre e 1 dicembre, Firenze

Vota questo articolo
(1 Vota)
BTO 2016, 30 novembre e 1 dicembre, Firenze

BTO (Buy Tourism Online) arriva alla nona edizione e ancora entusiasma fortemente il mondo del turismo online dove lo smartphone si conferma il re indiscusso delle prenotazioni 2016 tramite mobile.

A livello mondiale, nel secondo trimestre del 2016 le prenotazioni di viaggi e vacanze da mobile raggiungono quota 19% con un + 33% rispetto allo stesso periodo del 2015. Un incremento che si registra anche in Italia dove il 16% delle prenotazioni online avviene attraverso uno smartphone, con una crescita del 46% rispetto al dato dello scorso anno secondo il Criteo Travel Flash Report di Ottobre 2016, relativo al mercato mondiale.

Questi e altri dati verranno presentati nel corso dell'edizione 2016 di BTO - Buy Tourism Online, l’evento di riferimento dedicato al rapporto tra Travel & Innovation, che si snoderà in 148 eventi suddivisi tra l’Oracle Main Hall, area dedicata agli ospiti internazionali con dibattiti esclusivamente in inglese e la UniCredit Main Hall, palcoscenico della sessione italiana oltre alle 7 Focus Hall.

Protagonisti delle due giornate (30 novembre e 1 dicembre) a Fortezza da Basso, tra i maggiori marchi dell’industria turistica internazionale, saranno i big player del web tra cui: Airbnb, Homeaway, The Priceline Group, Booking.com, TripAdvisor, Expedia.

Non mancheranno le catene alberghiere storiche come Best Western, Accor, UNA Hotels & Resort insieme alle nuove esperienze di The Student Hotel e Room Mate Hotels

Filo rosso di tutti gli incontri sarà “Why!”. BTO 2016 vuole, infatti, superare la logica dei come per indagare i perché, immaginando vite anziché posti letto e invitando a riflettere sul perché individui, famiglie, coppie, scelgono di viaggiare alla ricerca di nuovi percorsi ed emozioni.

In particolare nell'Oracle Main Hall ospiti internazionali e brand leader mondiali a partire da Mark Levy e Matteo Stifanelli di Airbnb, Adrian Hands di TripAdvisor, Walter Lo Faro di Expedia e Glenn Fogel di The Priceline Group intervistata da Philip Wolf, founder Phocuswright.

Da non perdere il panel che metterà a confronto Peter Verhoven, direttore generale di Booking.com, e Helena Egan di TripAdvisor, moderati da Giancarlo Carniani, direttore scientifico BTO 2016.

Christopher Nurko, Global Chairman di FutureBrand, illustrerà i risultati di un recente studio sullo State Branding statunitense, basandosi su oltre otto anni di indagini sul Country Branding; mentre con Javier Delgado Muerza di Google si parlerà del futuro di Big G.

Del futuro dell’hôtellerie in Italia discuteranno Giovanna Manzi di Best Western, Brian McCabe di JDB Hotels e Renzo Iorio di Accor.

A chiudere il programma dell’Oracle Hall saranno Fabio Lazzerini di Emirates Italia, John Alborante di Ryanair, Marco Savini di BigRock e Riccardo Staglianò, autore del libro “Al posto tuo”, in un confronto in cui si rifletterà su come Internet e la tecnologia hanno trasformato il mondo del lavoro e sulle conseguenze della rivoluzione industriale 4.0.

Nel palinsesto della UniCredit Hall saranno protagonisti, tra gli altri: Andrea Bartoli, il notaio che ha creato un centro di cultura indipendente, il Farm Cultural Park, per riscattare attraverso l’arte un territorio difficile a Favara (AG); Michil Costa, proprietario dell’Hotel La Perla di Corvara racconterà la sua storia fatta di sostenibilità ed equità sociale.

Sarà ricco di colpi di scena il confronto sul futuro del turismo italiano tra il giornalista Carlo Cambi e un tecnico del settore come Antonio Pezzano; di modelli di business dell’home sharing si parlerà con Cristina Pagetti, country manager Italia di Homeexchange.com e autrice del volume “Benvenuto a casa tua”, e Marcello Mastioni di HomeAway.

Alfonso Pecorario Scanio e Anna Paola Concia discuteranno del rapporto Italia - Germania e di stereotipi, a partire dalla battaglia per la pizza come patrimonio immateriale dell’umanità; il peso delle conversazioni online sarà al centro dell’intervento di Giovanni Boccia Artieri; mentre Euro Beinat, professore di Geoinformatica dell’Università di Salisburgo, parlerà di intelligenza artificiale e analisi dei dati.

L’industria video-ludica come strumento di promozione del territorio sarà il tema dell’incontro con Stefano Monti di Monti & Taft e Fabio Viola di TuoMuseo; e di innovazione culturale si parlerà con Giovanna Barni di CoopCulture, Claudio Bocci di Federculture, Roberto Ferrari della Regione Toscana, e Francesco Palumbo del MiBACT.

Da non perdere, poi, la doppia intervista a Roberta Milano, che torna in BTO nel ruolo di direttore marketing digitale ENIT, e a Gianni Bastianelli, direttore esecutivo ENIT, in cui si parlerà di strategie di rilancio dell’Agenzia Nazionale del Turismo.

Da segnalare, infine, il panel dedicato alla digitalizzazione delle Pmi dove con Camera di Commercio di Firenze e Ministero del Lavoro si parlerà dei progetti per migliorare la visibilità web e social delle aziende.

Tra le regioni italiane presenti anche quest’anno, oltre alla Toscana, ci saranno Basilicata, Liguria, Lombardia, Puglia, Abruzzo, Marche, Sicilia, Sardegna, Lazio, Umbria ed Emilia Romagna.

Sulla formazione, tra i temi chiave dell’edizione 2016: gli host della sharing economy; i nuovi booking engine; le strategie di web marketing personalizzate; la foodiscovery e l’etica degli indici reputazionali; i prodotti Digital Detox, per una vacanza all’insegna dell’equilibrio mente, corpo e tecnologia; le chat come nuovi canali di comunicazione tra brand e consumatori; e il confronto tra Snapchat e Instagram Stories, a proposito di strumenti di storytelling aziendale.

Tra le novità di BTO 2016 il contest Startup Italian Open (www.startupitalianopen.com) promosso e supportato da Fondazione Sistema Toscana e PromoFirenze in collaborazione con Phocuswright Europe e Travel Appeal, che premierà la realtà più innovativa in ambito turistico tra quelle selezionate per la competizione, e che a maggio 2017 volerà ad Amsterdam per partecipare alla conferenza internazionale Phocuswright Europe.

Una foodexperience all’insegna di ironia e storia quella che contrapporrà la cucina ebraica ashkenazita, dell’Europa centro-orientale, e la cucina ‘sefardita’ di origine spagnola e quella ebraica italiana, nell’evento Gan Eden Restaurant. Seimila anni di gioie e dolori nella cucina tradizionale ebraica con due sfidanti d’eccezione, Giuseppe Burschtein e Ugo Caffaz.

Marta4kids è il nome del progetto che Christian Capello presenterà in BTO. Una storia straordinaria nata da un’esperienza di dolore familiare che diventa un viaggio della fiducia per tante persone affette da fibrosi cistica, e anche un’occasione per vedere un’Italia diversa. 4000 km percorsi da Chris in compagnia di centinaia di compagni di viaggio che hanno accolto il suo invito e condiviso con lui un pezzo di cammino: da Bassano alla Sicilia passando per 17 regioni italiane.

www.intoscana.it trasmetterà in diretta streaming gli eventi dalla Oracle e della UniCredit Main Hall, buona visione!

Potrebbe interessarti anche:

BIT 2018, dall'11 al 13 febbraio, Milano
Accoglienza e Ospitalità religiosa, 25 Ottobre 2017, Milano
Da Hotel vs Apartment a Hotel & Apartment
Turismo e benessere: ritorna la Wellness Week in Romagna
Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani