logo HN

Mercoledì, 02 Marzo 2016 13:26

Italia Hospitality torna a Berlino: obiettivo qualità

Vota questo articolo
(1 Vota)
Italia Hospitality torna a Berlino: obiettivo qualità

Italia Hospitality, guidata dalla regia di Marco Malacrida ritorna quest'anno a Berlino a IHIF (International Hotel Investment Forum), l'evento per eccellenza dell'hotel real estate, con una nuova veste e un obiettivo molto chiaro e definito.

Nella scorsa edizione, Italia Hospitality-Red Carpet to Italy, con un "gruppo" di imprenditori italiani rappresentanti delle eccellenze del madeinitaly, è stata una prima risposta a una domanda molto forte di una presenza istituzionale e strutturata di un Paese ai primi posti dell'interesse degli investitori internazionali, ovvero l'Italia.

Steso un tappeto rosso verso il nostro Paese, Italia Hospitality fa un ulteriore passo avanti per dare un segno forte che l'Italia c'è e soprattutto non è l'Italia dell'approssimazione, della eccessiva burocrazia e dell'illegalità. E' l'Italia dei professionisti dell'hospitality che operano con successo in contesti strutturati e internazionali, l'Italia dei numeri e della qualità.

Starhotels, per la prima volta a Berlino e con grandi novità nella sua strategia di sviluppo e di crescita, rappresenta una catena alberghiera italiana sana, forte, con una storia di successo.

Confindustria Alberghi, già presente lo scorso anno nell'alleanza italiana, e che rappresenta le catene alberghiere italiane, ha dato un fondamentale apporto nel reperire e coinvolgere le istituzioni perchè, a differenza dell'Italia, gli altri Paesi presenti vengono rappresentati dai Ministri del Turismo. 

Per iniziare, quest'anno, sarà più che sufficiente la presenza dell'Agenzia del Demanio e del Mise, Special Guests della Lounge italiana, lo spazio disponibile più grande ottenuto da RES, che ospiterà investitori e operatori che tanto hanno sollecitato una nostra presenza.

Tra gli altri, LHM, compagnia specializzata nella gestione di branded hotel tra cui Ramada e Hilton; lo studio legale Carnelutti e Associati, EUR Spa e Unicredit che ha appena chiuso un'operazione con il gruppo alberghiero Falksteiner. Sarà presente come ospite anche CDP con Aldo Mazzocco, nuovo Head RE del Gruppo. 

Nel pomeriggio dell’ 8 marzo ci sarà, nell’ambito del Forum, una sessione speciale dedicata all’Italia intitolata Invest in Italy made easyQuanto in realtà dell'offerta alberghiera italiana possa concretamente incontrare la domanda degli investitori presenti a Berlino e non solo, lo vedremo nei prossimi anni.

Sicuramente il momento è estremamente favorevole per il nostro Paese per diverse ragioni, nazionali e internazionali, e qualche spiraglio di luce lo si vede anche da piccoli ma incisivi interventi legislativi che stanno liberando risorse e che iniziano, seppur ancora in minima parte, ad alleggerire il conto economico dell'albergo e a renderlo un prodotto più appetibile, anche da questo punto di vista, all'investitore che, per quanto sia differenziato e con aspettative di rendimento diverse, comunque non può ragionare solo in termini di attrattività Paese come erroneamente si è troppo spesso ancora portati a pensare.

Anche in questo campo è decisivo, l'intervento delle associazioni di categoria e di rappresentanza nello stimolare e correggere, come già stanno facendo, interventi a favore del sistema industriale turistico.

Perciò, in bocca al lupo a Italia Hospitality e un arrivederci al prossimo anno, con l'auspicio di avere realizzato il sogno di un Ministero del Turismo e di vedere un Ministro italiano a Berlino per la ventesima edizione di IHIF. 

Potrebbe interessarti anche:

B&B Hotels,1 nuovo hotel a settimana nel 2018
B&B Hotels acquisisce l’hotel Continental di Como
Vacanza mare: Bluserena acquisisce 3 nuovi villaggi resort
Crowdfunding e Turismo: nuove opportunità di finanziamento e crescita

Cerca nel sito




Hospitality News - Il portale dedicato ai professionisti dell'ospitalità
Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani