logo HN

Mercoledì, 01 Marzo 2017 10:06

Le altre strutture "ricettive non alberghiere" o "turistiche in appartamento"

Vota questo articolo
(0 Voti)
Le altre strutture "ricettive non alberghiere" o "turistiche in appartamento"

Dopo una prima panoramica delle strutture ricettive non alberghiere, continuiamo con le altre, alcune delle quali poco note al pubblico, ma comunque importanti per completare l’offerta turistica alternativa a quella tradizionale degli alberghi e dei residence.

Case per ferie. Si tratta di strutture ricettive attrezzate per il soggiorno di singole persone o gruppi e gestite, al di fuori degli ordinari canali commerciali, da enti pubblici o religiosi, enti privati, associazioni e fondazioni operanti, senza scopo di lucro, per il conseguimento di finalità sociali, culturali, assistenziali o sportive, nonché da imprese.

A tali strutture, qualora gestite da imprese, possono accedere di norma solo i dipendenti delle stesse e i loro familiari. Le strutture devono possedere i requisiti tecnici e igienico-sanitari previsti dalle norme vigenti in materia.

Ostelli per la gioventù. Sono strutture ricettive attrezzate per il soggiorno di giovani, almeno in prevalenza, e gestite da soggetti pubblici o privati per il conseguimento di finalità turistiche, sociali, culturali ed educative.

Vi è un elenco regionale degli ostelli nel quale, su istanza dei gestori, sono iscritti gli ostelli che garantiscono i servizi e gli standard qualitativi previsti da apposito regolamento. Tale elenco viene costantemente aggiornato sulla base dei dati forniti dai Comuni e dalle associazioni di categoria.

Al fine di valorizzare e qualificare gli ostelli, è stato adottato apposito contrassegno identificativo che deve essere esposto all’esterno e all’interno dei locali, nonché utilizzato per ogni riferimento alla struttura, la quale non può assumere altro tipo di denominazione.

Strutture alpinistiche. Distinguiamo tre tipologie: rifugi alpinistici, rifugi escursionistici, bivacchi fissi

  • I rifugi alpinistici sono strutture ricettive idonee ad offrire ospitalità e ristoro, poste a quota non inferiore a 1000 metri di altitudine in zone isolate di montagna, non accessibili mediante strade aperte al traffico ordinario o linee funiviarie di servizio pubblico, ad esclusione delle sciovie, oppure distanti da esse almeno 1500 metri lineari o 150 metri di dislivello.
  • A differenza dei primi, i rifugi escursionistici sono posti a quota non inferiore a 700 metri di altitudine in luoghi accessibili anche mediante strade aperte al traffico.
  • I bivacchi fissi sono locali di alta montagna e senza viveri, allestiti con un minimo di attrezzatura per fornire riparo ad alpinisti ed escursionisti, posti oltre i 2000 metri e distanti almeno 3000 metri lineari da strade o impianti di risalita.

Per quanto riguarda i rifugi, ricordiamo che essi devono possedere dotazioni e caratteristiche igienico-sanitarie idonee per il ricovero e il pernottamento degli utenti. Ricordiamo altresì che il gestore del rifugio, che può esserne il proprietario o il titolare del contratto di gestione, deve avere accertate conoscenze, abilità e competenze, per l’acquisizione delle quali è tenuto ad uno specifico corso formativo.

Attività ricettive all’aria aperta. Distinguiamo qui due tipologie: villaggi turistici, campeggi e aree di sosta

  • I villaggi turistici offrono ospitalità prevalentemente in allestimenti costituiti da unità abitative fisse o mobili, inserite in piazzole.
  • I campeggi offrono invece ospitalità in piazzole attrezzate alla sosta e al rimessaggio di tende o di altri mezzi di pernottamento mobili di proprietà dei turisti.

A cura di Massimo Costa, Segretario Generale Rescasa

Potrebbe interessarti anche:

Roma: locazioni turistiche senza bollino Covid free
Affitti brevi: Halldis chiede il concordato preventivo per andare oltre la crisi
Il futuro dell'Home Sharing: la parola all'Host
Vacation Rental: prenotazioni in aumento del 127%, spinte dal turismo domestico

Cerca nel sito

banner legislazione rub

banner clean




Hospitality News di Erminia Donadio - Portale d'informazione per il settore dell'ospitalità - Realizzazione siti internet Christopher Miani